Biciclette da strada: migliori prodotti di Dicembre 2021, prezzi, recensioni

Utilizzate spesso per spostamenti nei piccoli centri e nelle città di medie dimensioni, le biciclette da strada stanno diventando sempre di più l’alternativa più comoda ed ecologica ad altri mezzi di trasporto.

Se anche voi avete deciso di sceglierla, in questa guida troverete tutte le informazioni che vi serviranno a fare l’acquisto della bicicletta da città più giusta per voi.

Come scegliere le biciclette da strada

Come per qualsiasi altro tipo di bici, anche per le biciclette da strada è necessario che vi chiediate che tipo di uso intendete farne.

In particolare, dovrete domandarvi:

Quanti chilometri penso di percorrere al giorno?

– Mi servirà solo per andare al lavoro o la userei anche per fare qualche gita fuori porta nel fine settimana?

– Trasporterò anche pesi come sacchi della spessa o la mia borsa da lavoro?

– Il percorso che attraverserò sarà completamente asfaltato o ci saranno tratti di strada sconnessi o con sampietrini?

– La strada sarà pianeggiante o dovrò affrontare delle salite?

– Dove la parcheggerò? Al chiuso, all’aperto o dovrò portarla in casa?

– Che cifra sono disposto a spendere?

Una volta che avrete ben chiare le risposte a queste domande, potrete prendere in considerazione le caratteristiche delle biciclette da strada per poi scegliere quella che risponde meglio alle vostre esigenze.

Caratteristiche delle biciclette da strada

Per scegliere una bicicletta da strada, dovrete conoscere le caratteristiche delle sue componenti, e in particolare:

  • Il telaio e le relative dimensioni della bici
  • Le dimensioni delle ruote e il tipo di pneumatici
  • Il manubrio
  • La presenza o meno di ammortizzatori
  • I freni
  • La presenza di accessori che possono esservi utili, come parafanghi e luci

Andiamo a vedere nel dettaglio tutte queste caratteristiche:

Il telaio delle biciclette da strada

L’assetto della guida, in qualsiasi bici, dipende molto dal tipo e dalla forma del telaio.

La guida di una mountain bike o di una bici da corsa, è molto diversa da quella delle biciclette da strada.

In queste ultime, si ha necessità di una guida comoda e sicura per districarsi nel traffico cittadino e per inserirsi nelle piste ciclabili presenti nel manto stradale.

Il telaio delle biciclette da strada è stato pensato e progettato proprio per rispondere a queste necessità, regalando una guida molto confortevole.

Potremmo dire che, il tipo di telaio delle biciclette da città, determina anche il grado di comodità in base al suo utilizzo da parte di un uomo o di una donna.

Per esempio, le biciclette da strada con telaio Diamante sono soprattutto utilizzate dagli uomini.

Questo tipo di telaio classico a due diamanti, è lo stesso delle mountain bike o delle bici da corsa, con tubo superiore orizzontale o leggermente inclinato verso quello verticale.

Le biciclette da strada con telaio Rondine, al contrario, sono più utilizzate dalle donne, in quanto permettono una facilità di salita in sella e un semplice arresto con piedi in terra, per esempio ai semafori o agli stop.

Questo telaio è formato da un tubo superiore che si curva in modo profondo verso il basso e si va a saldare con il tubo verticale nel punto in cui si agganciano i pedali e la trasmissione, ovvero appena sopra il movimento centrale.

Per finire, c’è il telaio Mixte, scelto indifferentemente sia dagli uomini che dalle donne, quindi adatto a bici utilizzate coppie che la usano al bisogno.

È praticamente una via di mezzo tra il telaio Diamante e quello Rondine, con tubo superiore molto inclinato fino alla metà di quello verticale.

Il materiale del telaio

Il telaio delle biciclette da strada può essere realizzato in:

  • Acciaio
  • Alluminio
  • Carbonio

Il telaio in acciaio, quasi completamente scomparso nelle bici da corsa e in quelle MBT, è molto più pesante e di solito più economico rispetto agli altri.

La pesantezza, che è uno svantaggio per le altre tipologie di bici, in questo caso può rappresentare un vantaggio.

Per un utilizzo su strada senza la necessità di particolari velocità, un telaio in acciaio è meno soggetto alle vibrazioni.

Tuttavia, la sua pesantezza resta sempre un punto a sfavore, in quanto la guida viene affrontata con maggiore sforzo.

Del resto, le biciclette da strada con telaio in acciaio sono di solito quelle più economiche, per cui se deve essere la vostra scelta, assicuratevi di non dover attraversare con questa la metropoli, altrimenti arriverete stremati a destinazione.

Considerate comunque che anche una bicicletta da città con il telaio in alluminio si trova con modelli economici.

E l’alluminio è molto più leggero in modo da permettere alla bici di essere sollevata, oltre che resistente agli urti e al tempo.

Per finire, ci sono biciclette con telaio in carbonio, il più leggero in assoluto ma che proprio per questo alza il prezzo delle biciclette.

Essendo così leggere, non sono per questo indicate per coloro che sanno di dover attraversare tratti di strada sconnessi o con sampietrini.

Anche una banale caduta, infatti, potrebbe danneggiarle. Tra l’altro, i danni al telaio in titanio sono spesso invisibili all’esterno ma, essendo presenti all’interno, la mancata conoscenza di questi potrebbe portarvi altri problemi.

Insomma, il telaio in titanio è più utile ai mountain bikers e ai ciclisti da corsa. Se sapete di dover attraversare manti stradali difficili, anche solo in alcuni punti, scegliete altro.

La taglia delle biciclette da città

Come per una mountain bike o una bici da corsa, anche le biciclette da città tengono in considerazione la taglia di chi la deve guidare.

In questo caso, però, non c’è bisogno di misurazioni particolari legati alla biomeccanica, ma basterà prendere in considerazione la vostra altezza.

Se comprate on line la vostra bicicletta da strada, controllate nella scheda allegata al prodotto la corrispondenza con la vostra altezza, e non avrete alcun problema nella scelta.

Ruote e pneumatici

La minore o maggiore scorrevolezza di una ruota da bici è data dal suo diametro.

Ruote con diametro maggiore vi permetteranno di poterle utilizzare di più su strada, e questo a parità di rapporto e pedalata.

Nonostante questa considerazione, se per le bici da corsa e da MBT la scelta è tra diversi tipi di diametro, per le biciclette da strada si può dire che il diametro è sostanzialmente standard e si attesta sui 28″.

Questa dimensione, permette infatti alla bici di ottenere una buona velocità in sicurezza, come nel caso abbiate bisogno di evitare buche o rotaie di tram.

A volte trovate biciclette da strada con diametro 26″, ma spesso sono montate per bici destinate a ragazzi.

Più che il diametro delle ruote, però, in una bici da strada è importante l’altezza e la larghezza degli pneumatici.

Quando scegliete queste misure, pensate al fatto che un copertone con una spalla più alta vi garantirà più comfort e maggiore protezione dalle vibrazioni.

Certo, la bici ne risentirà in velocità, ma avrà più presa sull’asfalto e vi offrirà maggiore sicurezza sui manti bagnati dalla pioggia e in caso di attraversamento di binari.

Considerate che normalmente la misura di un copertone per biciclette da strada è di 1.5″.

Biciclette da strada monomarcia o con cambi?

Un tempo chiamate monomarcia, le Single Speed di oggi sono state utilizzate per decenni, prima dell’arrivo dei cambi anche sulle biciclette da strada.

La scelta di una bicicletta da strada con cambio o senza, dipende molto dalla risposta a una domanda che dovrete farvi:

Devo affrontare salite tali da avere bisogno di un cambio agile?

A questo punto, se la risposta è sì, la presenza del cambio è necessaria, altrimenti potete anche farne a meno.

Dipende quindi spesso da una vostra scelta personale, nella maggior parte dei casi, però considerate che una single Speed ha costi decisamente inferiori.

Il manubrio di una bicicletta da strada

Il manubrio di una bici, come si diceva in principio, ne determina l’assetto della guida.

In una bicicletta da strada, questo deve permettere una postura comoda ed eretta, per cui è generalmente abbastanza alto e ricurvo, in modo da consentirla.

In ogni caso, il manubrio non deve essere un importante motivo di scelta o rifiuto di una bicicletta, in quanto può essere cambiato benissimo, anche da voi, e a costi non eccessivi.

Sulle biciclette da strada sono necessari gli ammortizzatori?

Anche in questo caso, la scelta è personale, così come per il cambio.

È vero che gli ammortizzatori servono a darvi maggiore comfort, ma è altrettanto vero che appesantiscono di molto la bicicletta e vi troverete a fare più fatica.

Pensate al fatto che le biciclette da strada sono state tranquillamente guidate senza ammortizzatori per anni e anni.

Quanto costa una bicicletta da strada

Considerando le varianti che si hanno nella scelta di una bicicletta da strada, è comprensibile che il prezzo varia in base alle diverse tipologie a alla presenza o meno di componenti e accessori.

In generale, si può dire che si parte da un minimo di 700 euro a un massimo di circa 2000 euro.

Conclusioni

Arrivati a questo punto, dopo esservi poste le giuste domande e valutato le varie caratteristiche delle biciclette da strada, siete pronti a fare la vostra scelta più giusta.

Un’ultima cosa: ricordate che, per legge, tutte le bici devono essere provviste di campanello, luce anteriore gialla, luce posteriore rossa, catarifrangenti posti sui pedali e sulle ruote.

Quando acquistate la vostra bicicletta da strada, assicuratevi che siano presenti, per non dover affrontare successivamente la spesa a parte.

Scrittrice, blogger, ghostwriter, web content writer con la passione per il ciclismo. “Spingi e respira” è il mio motto sia nello sport che nella vita.

Back to top
menu
Tuttoperilciclismo