Biciclette da città: migliori prodotti di Aprile 2021, prezzi, recensioni

Single Speed, scatto fisso o olandesi?

Che differenza c’è tra le varie tipologie di biciclette da città e come sceglierle in base alle proprie esigenze?

In questa guida vi verrà svelato tutto ciò che dovete conoscere per scegliere la migliore bici da città adatta a voi.

Perché scegliere una bicicletta da città

La bicicletta da città è scelta principalmente da chi ha bisogno di un mezzo alternativo per spostarsi che non sia il solito tram o bus affollato e inquinante.

Una bici da città vi permette di spostarvi senza sostenere spese relative ad abbonamenti vari e carburante, mantenendovi anche in allenamento e senza inquinare.

Scegliere una bicicletta da città dipende da diversi fattori, come ad esempio il tipo di percorso e la distanza che dovete affrontare per raggiungere per esempio il luogo di studio o di lavoro.

Come scegliere una bicicletta da città

Le bicicletta da città non sono tutte uguali, ma si differenziano in base all’utilizzo che intendete farne e alle vostre esigenze.

In particolare, in commercio troverete:

Bicicletta da città mono- marcia

Dette anche single Speed, sono disponibili in diversi modelli, dalle mountain bike, alle bici da pista fino alle BMX.

A differenza dei modelli sportivi con marce, queste hanno uno scatto fisso. In questi casi, infatti, la ruota non è libera dai pedali, cosa che consente di alleggerirla da tutte le componenti.

Rispetto alle altre tipologie di bici da città, però, queste sono meno confortevoli, in quanto adatte ad un livello più che altro agonistico.

Biciclette da città classiche

Caratterizzate da una sella ampia e spaziosa con cuscinetto morbido e un design più armonioso, le bici da città classiche o city bike sono più agili da portare.

Possono essere provviste di cambio marce e montano ruote da 26 o 28 pollici, utili a un utilizzo in città, appunto.

Montano anche parafanghi, portapacchi e paracatena, in modo da evitare di insudiciarvi a causa di qualche pozzanghera, proteggere la catena e consentirvi di trasportare oggetti personali.

Nei modelli femminili, il telaio è curvato in basso, mentre in quelli maschili è orizzontale.

Il telaio più basso, nei modelli da donna, consente una facile salita e discesa, anche con abiti come vestiti e gonne.

Biciclette da città pieghevoli

Si tratta di una versione di biciclette da città con telaio ripiegabile al centro e quindi facilmente trasportabili su mezzi di trasporto come metro, tram e treni.

Utilissime quando avete bisogno di utilizzare più mezzi a causa di distanze troppo lunghe, le bici da città pieghevoli hanno ruote più piccole e quindi sono più scomode da guidare.

Tuttavia, sono molto più leggere delle altre e questa caratteristica vi permette di trasportarle facilmente.

Biciclette da città olandesi

Le biciclette da città olandesi prendono il loro nome dal fatto che sono molto utilizzate nei Paesi Bassi.

In questo territorio, le bici con telaio “Oma” dalla forma vintage e molto di tendenza, le trovate praticamente dappertutto.

È un tipo di bici da città che si adatta soprattutto alle donne, grazie alla presenza di un tubo centrale basso.

Le originali bici olandesi sono realizzate con materiali molto resistenti agli urti e alla pioggia, e hanno il cambio integrato nel mozzo, un particolare che alza abbastanza il prezzo del prodotto.

Del resto, questo tipo di cambio richiede pochissima manutenzione, per cui vale la pena tenerlo in considerazione in quanto ammortizzerete le spese sostenute per l’acquisto nel giro di poco tempo.

In termini di risparmio sulla manutenzione, considerate anche la scelta di una bici da città con dinamo montata sempre nel mozzo.

Rispetto alle pile, una dinamo vi regalerà maggiore leggerezza nelle pedalate e pochissima manutenzione, perché non dovrete più pensare a cambiare le pile.

Uno svantaggio delle bici olandesi è nella loro pesantezza. Rispetto alle classiche city bike o alle pieghevoli, infatti, hanno un peso maggiore, che deve essere preso in considerazione in fase di scelta.

Caratteristiche da tenere in considerazione per la scelta di una bicicletta da città

Le prestazioni, ma anche il prezzo di una bicicletta da città, sono determinati dalla differenza di alcune caratteristiche.

Quando vi trovate a dover scegliere una bici da città, dovete soprattutto tenere presenti:

  • L’ergonomia e il design

Quando si parla di design di una bici da città, non ci si riferisce a una questione meramente estetica, ma alla sua forma, dalla quale dipende la posizione di guida e quindi la comodità del mezzo.

In linea generale, tutte le biciclette da città permettono di essere guidate mantenendo la schiena dritta e quindi consentendo di stare comodi sul vettore.

A differenza delle bici da corsa, che praticamente si guidano da sdraiati in modo da permettere l’aerodinamica, le biciclette da città consentono un campo di visione molto ampio, in modo da tenere sotto controllo la strada.

  • Le dimensioni e il peso

Il peso ottimale di una bicicletta da città deve essere compreso tra gli 11 e i 16 kg, in modo da soddisfare il bisogno di leggerezza richiesto da questa tipologia di bici.

Il peso è definito soprattutto dal materiale con il quale è stato realizzato il telaio della bici.

Un telaio in acciaio avrà ovviamente un peso maggiore rispetto a uno in alluminio o in fibra di carbonio.

Le dimensioni di una bici di città vanno scelte tenendo in considerazione la vostra altezza, in modo che non risultino scomode da guidare e talvolta anche pericolose.
  • Il cambio

Potete scegliere il cambio della bici da città tra:

  • Cambio standard
  • Cambio al mozzo

Nel cambio al mozzo, il sistema per la selezione dei rapporti di marcia è integrato nella ruota, precisamente al centro dei raggi.

Questo sistema aumenta le prestazioni e riduce le spese per la manutenzione, ma fa aumentare il costo della bici da città.

Il cambio standard consente di cambiare più marce, ed è il sistema poi diffuso e anche più economico.

La scelta del cambio è molto personale, ma considerate che un cambio al mozzo, oltre a costare di più, aumenta anche il peso della bici.

Quanto costa una bici da città

In questa guida, si è parlato di modelli, caratteristiche e tipologie delle bici da città.

Come è comprensibile, il prezzo finale di una bici è diverso in base alle scelte fatte, per cui non si può fare riferimento a un prezzo particolare.

In generale, si può dire che il costo di una bici da città si aggira tra i 200 e i 700 euro.

Scrittrice, blogger, ghostwriter, web content writer con la passione per il ciclismo. “Spingi e respira” è il mio motto sia nello sport che nella vita.

Back to top
menu
Tuttoperilciclismo